31 Marzo 2020

Salvate il soldato Ryan, un film diventato leggenda

Steven Spielberg firma uno dei film di guerra più celebri e amati di tutti i tempi. Vincitore di 5 premi Oscar, tra cui quello per la miglior regia, il film può fregiarsi di un cast ben assortito ed immedesimato, una regia coinvolgente ed intima che rende il tutto incredibilmente fluido, nonostante le quasi tre ore di durata, ed una sceneggiatura avvincente che, seppur con qualche banalità e twist prevedibile, ha fatto scuola, influenzando numerosi esponenti contemporanei del genere come Dunkirk o 1917
30 Marzo 2020

Il petroliere, vecchi dei e nuovi idoli

Daniel Day-Lewis interpreta un cercatore di petrolio assetato di successo e devoto completamente al progresso in questo film di Paul Thomas Anderson, vincitore di due premi Oscar. Una regia simmetrica, ricercata, attenta ai dettagli, una fotografia ed un'estetica polverosa, arida e selvaggia ed una sceneggiatura complessa ed aperta ad interpretazioni: questi gli elementi che rendono Il petroliere un'epopea colossale e immortale
28 Marzo 2020

The Departed, angelo o diavolo?

Martin Scorsese dirige un cast stellare in questa pellicola vincitrice di 4 premi Oscar, tra cui miglior film. Un ritmo frenetico, una struttura complessa, climatica e ben retta, un montaggio frenetico, vorticoso e semplicemente da Oscar ed una tensione costante e sempre sul filo del rasoio. Affrontando il tema di bene e male e della vicinanza e somiglianza tra i due, Scorsese mette in piedi un thriller mozzafiato che rimarrà per sempre nella memoria
25 Marzo 2020

Whiplash, not my f**king tempo!

Damien Chazelle approda alla regia main-stream, dirigendo, su schermo, un credibilissimo Miles Teller e un J. K. Simmons veramente da Oscar, in questo dramma musico-centrico. Una regia rigorosa, meticolosa e ben congegnata, dialoghi e sequenze che sono entrati nell'immaginario collettivo, un montaggio sonoro sbalorditivo ed una colonna sonora frenetica, vorticosa e d'altri tempi. Whiplash è un turbinio di tensione e di emozioni che tutti, musicisti e non, almeno una volta nella vita, dovrebbero vedere!
24 Marzo 2020

Lilli e il Vagabondo, altro che Il re leone

Disney + inizia la sua cavalcata e diffusione in tutte le case italiane, proponendo, nel vasto catalogo filmico, anche alcuni Originals, disponibili soltanto tramite il pagamento dell'abbonamento. Tra questi, troviamo il remake live action del classico Disney del 1955, film per famiglie ben confezionato, molto televisivo, ma impreziosito da un'immedesimazione riuscita nei pelosi protagonisti ed una colonna sonora suggestiva ed emozionante. Purtroppo, questo non basta a renderlo un film necessario
23 Marzo 2020

Il buco, distopia Netflix tra horror e denuncia

Galder Gaztelu-Urrutia dirige un thriller claustrofobico, impegnato, crudo, violento e assolutamente provocatorio. Attraverso una prigione su più livelli, una piattaforma e del cibo, il regista porta avanti un discorso su diversi livelli. Politica, sociale, ricchi e poveri, avarizia e miseria, brutalità, ritorno alle origini, religione, razzismo. Moltissimi temi trattati, un'estetica a metà tra surrealismo e orrore, Il buco è uno dei film migliori rilasciati quest'anno sulla piattaforma streaming
21 Marzo 2020

Ultras, famiglia e appartenenza, vita e morte

Dopo mesi di anticipazione, esce su Netflix il film sul mondo della tifoseria organizzata. Francesco Lettieri, al suo esordio cinematografico, dirige un dramma realista, crudo, vero, terreno e spietato sul misterioso mondo border-line degli ultras. Interpretazioni credibili e spontanee, dialoghi realistici, una componente tecnica sorprendente per un esordio, qualche difetto, ma, comunque, un film da vedere anche solo per la sua rappresentazione di Napoli e dei personaggi e per il tema che tratta
14 Marzo 2020

Lost Girls, un mistero americano ancora irrisolto

E' ora disponibile, su Netflix - dopo l'esperienza al Sundance -, il nuovo film di Liz Garbus, regista dell'Original, What Happened, Miss Simone? Un cast eccellente, una regia nella norma ed un'estetica concreta, impattante, drammatica e spigolosa arricchiscono una pellicola, che parte da premesse thriller per sfociare in un urlo femminista e di giustizia forsennato. Un crime nella media che, tuttavia, non riesce a trovare la propria dimensione di originalità nel panorama odierno
9 Marzo 2020

Diamanti grezzi, chi offre di più?

Netflix, insieme ad A24, produce la nuova opera dei fratelli Safdie, i registi di Good Time. Thriller mozzafiato, dinamico, cinetico, iperattivo, con sfumature noir e crime, derive oniriche, volontà autoriali ed un Adam Sandler irriconoscibile e magistrale in un ruolo da assoluto protagonista. Una rappresentazione fallibile ed avida dell'umanità, estremamente realistica e costantemente sul punto di esplodere
25 Febbraio 2020

Sonic, il film che sfreccia veloce

Dopo il successo di Detective Pikachu, un altro popolarissimo videogame prende vita sul grande schermo. Questa è la volta di Sonic The Hedgehog, celebre sprinter, protagonista dell'omonima serie di platform di casa SEGA. Una pellicola frenetica, divertente e coloratissima, fondalmente rivolta ai bambini e ai più giovani, ma che riesce ad intrattenere pure un pubblico maturo ed adulto. L'anima del peloso protagonista e l'interpretazione di Jim Carrey sorreggono un film che fa centro, seppur con qualche difetto
22 Febbraio 2020

Cattive acque, una storia che ci riguarda

Todd Haynes dirige un film d'inchiesta sullo scandalo riguardante la DuPont e le scoperte fatte sul PFOA, composto estremamente dannoso per ogni essere vivente. Un thriller d'inchiesta che si colloca su buone posizioni ed ottimi standard di tensione. Non si urla al capolavoro, ma neanche al disastro, come molti prevedevano.
20 Febbraio 2020

Gli anni più belli, un film che non è un film

Dopo A casa tutti bene, Gabriele Muccino torna al cinema con una pellicola che non si allontana moltissimo dai propri standard stilistici e narrativi. Dialoghi imbarazzanti, evoluzione e caratterizzazione inesistente dei personaggi, banalità e scontatezze varie per un film, in cui gli elementi migliori sono la canzone omonima di Claudio Baglioni, la colonna sonora e gli ultimi venti minuti
19 Febbraio 2020

Birds of Prey e la dimenticabile rinascita di Harley Quinn

Cathy Yan firma lo spin-off del celebre Suicide Squad, focalizzandosi sulla figura, rinascente e parzialmente emancipata, di Harley Quinn e su nuove comparse per un film completamente al femminile. Scene d'azione pirotecniche, un comparto visivo di tutto rispetto e una colonna sonora ritmata abbelliscono una pellicola che, da un punto di vista narrativo, ha poco e nulla, diventando ben presto un grande videogioco fumettoso
18 Febbraio 2020

Memorie di un assassino, prima di Parasite

La recente vittoria di Bong Joon-ho, in quattro categorie - tra cui miglior film -, agli Oscars 2020 ha permesso l'uscita, in Italia, del primo capolavoro del regista, un thriller sensazionale, senza esclusione di colpi, estremamente terreno e realista. Una rappresentazione oggettiva e, a volte, caricata della società e del contesto politico della Corea del Sud degli anni 80. Un'investigazione avvincente che coinvolge ed emoziona. Il bocciolo che ha portato al maestoso Parasite
11 Febbraio 2020

Anthony Stark + Sherlock Holmes = Dolittle

Ennesimo adattamento cinematografico delle opere di Hugh Lofting, Dolittle di Stephen Gaghan, con, come protagonista, l'istrionico Robert Downey Jr., si presenta come un buon film per ragazzi e bambini, con buone intenzioni, alcuni momenti divertenti, ma con altrettanti difetti che ne minano la solidità. Primo fra tutti, una sufficiente esplorazione degli svariati personaggi
5 Febbraio 2020

Odio l’estate, Aldo, Giovanni e Giacomo vincono la partita

Al loro dodicesimo film, per la regia di Massimo Venier, Aldo, Giovanni e Giacomo, il trio comico più famoso d'Italia, confezionano un'opera sicuramente superiore alle recenti, umana, diretta, coerente, rigorosa e leggermente malinconica. Non un capolavoro, ma una commedia godibile e spensierata, in cui i tre, finalmente, ritornano ad interpretare loro stessi
31 Gennaio 2020

Il diritto di opporsi, il pregiudizio non è giustizia

Destin Daniel Cretton dirige un film biografico sul vero caso e sulla storia vera di Walter McMillian, uomo di colore, condannato, sulla base di falsa testimonianza, alla pena di morte, e Bryan Stevenson, avvocato afro-americano, neo-laureato che farà di tutto pur di vedere scagionato il proprio cliente, scontrandosi contro pregiudizi e radicalismi. Cretton costruisce un buon film d'inchiesta, consapevole anche se non originalissimo e rende giustizia ad un noto caso giudiziario della storia degli Stati Uniti
21 Gennaio 2020

Richard Jewell, quando lo storytelling supera la verità

Il fu Uomo senza nome di Sergio Leone torna al cinema in veste di regista con una storia vera tutta da scoprire. Un racconto toccante, di denuncia, vero, terreno, estremamente memorabile con una regia soggettiva ed imparziale, a metà tra cronaca ed inchiesta, grandissime interpretazioni, un mantenimento della tensione veramente da manuale ed un messaggio efficace