11 Settembre 2020
Mulan

Di Mulan ha solo il titolo

Un wuxia in salsa disneyana superfluo e pretenzioso che delude, annoia ed esaurisce la propria memorabilità poche ore dopo la visione.
21 Agosto 2020
Onward

Onward, lacrime di pura magia

Pur con la sua originalità, Onward si configura come il film minore della produzione Pixar recente.
7 Agosto 2020
The Kissing Booth

The Kissing Booth, il film giovane nato vecchio

The Kissing Booth si rivela essere un compitino compiacente ed accomodante che fa di classicità e tradizione il suo leit motiv principale.
5 Agosto 2020
Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza

Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza, la leggenda ha inizio

Un comparto tecnico-visivo rivoluzionario e dalle grandi volontà iconologiche, una sceneggiatura estremamente classica che, pur con le sue storture, affascina ancor oggi, interpretazioni tra il discreto […]
27 Luglio 2020
Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith

Star Wars: Episodio III – La vendetta dei Sith, la degna conclusione di una trilogia inconcludente

Con La vendetta dei Sith, George riesce a compiere un mezzo miracolo, riabilitando sommariamente una trilogia prequel scialba ed artificiosa.
27 Giugno 2020

Star Wars: Episodio II – L’attacco dei cloni, storia di un flop stellare

Rispettando in pieno le premesse e le tremende note di luce e ombra che contraddistinguevano Episodio I, George Lucas dà vita ad una pellicola che si […]
20 Giugno 2020

Artemis Fowl, tra il p(i)attume e la noia

Liberamente ispirato ai primi due libri dell’omonima saga di Eoin Colfer, Artemis Fowl si configura come un autentico e completo disastro produttivo.
16 Giugno 2020

Questa Notte (prima degli esami) è ancora nostra

A più di 14 anni dal suo rilascio originale, l’opera prima di Fausto Brizzi è un concentrato di emozioni, nostalgia e catarsi.
30 Maggio 2020

Star Wars: Episodio I – La minaccia fantasma, il passo falso di George Lucas

Volendo ricreare e ricatture la magia e l’energia delle pellicole originali, George Lucas si mette al comando di una nuova trilogia che inizia il proprio percorso […]
26 Maggio 2020

High School Musical: The Musical – La serie, They’re All In This Together

Nonostante si debba confrontare con l’eredità delle pellicole, lo show di Peter Federle riesce a difendersi benissimo da solo, presentando qualche momento emozionante, alcuni brani originali […]
4 Maggio 2020

The Mandalorian, la Forza è con te

Jon Favreau e Dave Filoni sono gli showrunner del primo original Disney+ ambientato nell’universo di Star Wars. Una delle serie migliori dell’anno – potenziata da un […]
7 Aprile 2020

Colazione da Tiffany, un classico intramontabile

Blake Edwards dirige una Audrey Hepburn e un George Peppard in forma smagliante in questa commedia romantica datata 1961, vincitrice di 2 premi Oscar. Entrata di diritto nell'immaginario comune e nella storia del cinema mondiale, la pellicola ha come maggior pregio quello di aver creato un personaggio, quello di Holly, divenuto e ritenuto ancora oggi una vera e propria icona. Citato, copiato, amato, rispolverato in continuazione, il cult di Edwards continua ad emozionarci; pure a quasi 60 anni dalla sua uscita originale
1 Aprile 2020

La città incantata, è ancora possibile sognare

Hayao Mizayaki, maestro dell'animazione giapponese, dirige per Studio Ghibli uno dei film più importanti ed universalmente riconosciuti del genere. Un design grafico originale e magico di ambienti e personaggi, animazioni fluide ed un concept potentissimo e sviluppato divinamente arricchiscono un racconto di formazione che sfida ogni convenzione, narrando la storia di un'eroina che riesce nei propri scopi soltanto grazie alle proprie abilità. Unico anime nella storia ad aver vinto il premio Oscar, La città incantata è un capolavoro assoluto ed eterno che riesce ancora - a 19 anni dalla sua uscita originale - a far leva sulle emozioni e sulla fantasia di tutti, sia grandi che piccini
24 Marzo 2020

Lilli e il Vagabondo, altro che Il re leone

Disney + inizia la sua cavalcata e diffusione in tutte le case italiane, proponendo, nel vasto catalogo filmico, anche alcuni Originals, disponibili soltanto tramite il pagamento dell'abbonamento. Tra questi, troviamo il remake live action del classico Disney del 1955, film per famiglie ben confezionato, molto televisivo, ma impreziosito da un'immedesimazione riuscita nei pelosi protagonisti ed una colonna sonora suggestiva ed emozionante. Purtroppo, questo non basta a renderlo un film necessario
25 Febbraio 2020

Sonic, il film che sfreccia veloce

Dopo il successo di Detective Pikachu, un altro popolarissimo videogame prende vita sul grande schermo. Questa è la volta di Sonic The Hedgehog, celebre sprinter, protagonista dell'omonima serie di platform di casa SEGA. Una pellicola frenetica, divertente e coloratissima, fondalmente rivolta ai bambini e ai più giovani, ma che riesce ad intrattenere pure un pubblico maturo ed adulto. L'anima del peloso protagonista e l'interpretazione di Jim Carrey sorreggono un film che fa centro, seppur con qualche difetto
19 Febbraio 2020

Birds of Prey e la dimenticabile rinascita di Harley Quinn

Cathy Yan firma lo spin-off del celebre Suicide Squad, focalizzandosi sulla figura, rinascente e parzialmente emancipata, di Harley Quinn e su nuove comparse per un film completamente al femminile. Scene d'azione pirotecniche, un comparto visivo di tutto rispetto e una colonna sonora ritmata abbelliscono una pellicola che, da un punto di vista narrativo, ha poco e nulla, diventando ben presto un grande videogioco fumettoso
11 Febbraio 2020

Anthony Stark + Sherlock Holmes = Dolittle

Ennesimo adattamento cinematografico delle opere di Hugh Lofting, Dolittle di Stephen Gaghan, con, come protagonista, l'istrionico Robert Downey Jr., si presenta come un buon film per ragazzi e bambini, con buone intenzioni, alcuni momenti divertenti, ma con altrettanti difetti che ne minano la solidità. Primo fra tutti, una sufficiente esplorazione degli svariati personaggi
5 Febbraio 2020

Odio l’estate, Aldo, Giovanni e Giacomo vincono la partita

Al loro dodicesimo film, per la regia di Massimo Venier, Aldo, Giovanni e Giacomo, il trio comico più famoso d'Italia, confezionano un'opera sicuramente superiore alle recenti, umana, diretta, coerente, rigorosa e leggermente malinconica. Non un capolavoro, ma una commedia godibile e spensierata, in cui i tre, finalmente, ritornano ad interpretare loro stessi