About

“When people ask me if I went to film school I tell them, ‘no, I went to films.”

-Quentin Tarantino

Ciao a tutti!!! Il mio nome è Nicolò Baraccani. Quando non devo studiare, mi piace “drogarmi” di film, serie … (insomma tutto ciò che è audiovisivo).

Ho deciso di aprire questo blog personale un po’ per caso. La pubblicazione in suddetto sito sarà, a cadenza irregolare e basata sugli impegni dell’autore stesso. Verranno pubblicate recensioni di film sia recenti che cult, ma non solo! Uno spazietto, inoltre, sarà dedicato anche alle serie TV.

Il mio regista preferito è, senza dubbio, Quentin Tarantino. Il mio film preferito Pulp Fiction. La mia serie preferita è, infine, Breaking Bad.

  • Salvate il soldato Ryan, un film diventato leggenda

    31 marzo 2020 di

    Steven Spielberg firma uno dei film di guerra più celebri e amati di tutti i tempi. Vincitore di 5 premi Oscar, tra cui quello per la miglior regia, il film può fregiarsi di un cast ben assortito ed immedesimato, una regia coinvolgente ed intima che rende il tutto incredibilmente fluido, nonostante le quasi tre ore di durata, ed una sceneggiatura avvincente che, seppur con qualche banalità e twist prevedibile, ha fatto scuola, influenzando numerosi esponenti contemporanei del genere come Dunkirk o 1917

    Read More Salvate il soldato Ryan, un film diventato leggenda
  • Il petroliere, vecchi dei e nuovi idoli

    30 marzo 2020 di

    Daniel Day-Lewis interpreta un cercatore di petrolio assetato di successo e devoto completamente al progresso in questo film di Paul Thomas Anderson, vincitore di due premi Oscar. Una regia simmetrica, ricercata, attenta ai dettagli, una fotografia ed un’estetica polverosa, arida e selvaggia ed una sceneggiatura complessa ed aperta ad interpretazioni: questi gli elementi che rendono Il petroliere un’epopea colossale e immortale

    Read More Il petroliere, vecchi dei e nuovi idoli
  • Freud, un esperimento piacevole ma imperfetto

    26 marzo 2020 di

    E’ finalmente disponibile, per tutti gli abbonati di Netflix, una delle serie più attese dell’anno. Ponendo al centro delle vicende il famoso padre della psicoanalisi, lo show creato da Marvin Kren parte da presupposti psicologici e biografici per offrire allo spettatore una lettura del famigerato dottore, in chiave esoterica e mystery. Un po’ The Alienist, un po’ Penny Dreadful, un po’ Sherlock Holmes di Guy Ritchie, la prima serie austriaca originale Netflix, pur con qualche notevole difetto, diverte ed intrattiene per (quasi) tutta la sua durata

    Read More Freud, un esperimento piacevole ma imperfetto
  • Il buco, distopia Netflix tra horror e denuncia

    23 marzo 2020 di

    Galder Gaztelu-Urrutia dirige un thriller claustrofobico, impegnato, crudo, violento e assolutamente provocatorio. Attraverso una prigione su più livelli, una piattaforma e del cibo, il regista porta avanti un discorso su diversi livelli. Politica, sociale, ricchi e poveri, avarizia e miseria, brutalità, ritorno alle origini, religione, razzismo. Moltissimi temi trattati, un’estetica a metà tra surrealismo e orrore, Il buco è uno dei film migliori rilasciati quest’anno sulla piattaforma streaming

    Read More Il buco, distopia Netflix tra horror e denuncia
Visualizza tutti gli articoli